Ercolano: informazioni da www.sorrento-italy.net

 


Casa Ludovica tipo A
Casa Ludovica tipo B
Casa Ludovica tipo C
Casa Ludovica tipo D
Casa Ludovica tipo E

Benvenuto sul portale turistico delle escursioni e degli appartamenti in Campania: buona visita !


Veduta degli Scavi di Ercolano

Veduta degli Scavi di Ercolano

SCAVI DI ERCOLANO



Ercolano era un'antica città romana distrutta dai flussi piroclastici dell’eruzione vulcanica del Vesuvio del 79 dC.  Gli scavi di Ercolano si trovano nel territorio del comune di Ercolano, nella regione italiana Campania, all'ombra del Monte Vesuvio.

Ercolano è famosa per essere stato distrutta, insieme a Pompei, Stabia e Oplontis, nella eruzione del Vesuvio che iniziò il 24 agosto del 79 dC, che li ha sepolti con materiale piroclastico surriscaldato che si è solidificato nel tufo vulcanico. La città è diventata famosa anche come la fonte del primo scheletro di epoca romana ritrovato e messo a disposizione per lo studio. Infatti i Romani erano soliti bruciare i loro morti. Dalla scoperta di ossa nel 1981, circa 300 scheletri sono stati trovati, la maggior parte lungo la riva del mare - la città stessa, essendo stata effettivamente evacuata. Ercolano era una piccola città con una popolazione più ricco di Pompei, al momento della distruzione. La catastrofica eruzione del Monte. Vesuvio si è verificata nel pomeriggio del 24 agosto 79 dC. Poichè il Vesuvio era rimasto inattivo per circa 800 anni, non era più nemmeno riconosciuto come un vulcano.
Sulla base degli scavi archeologici, da un lato, e due lettere di Plinio il Giovane allo storico romano Tacito dall’altro, il corso dell'eruzione può essere ricostruito.
Verso le 13:00 del 24 agosto, il Vesuvio ha cominciato eruttando cenere vulcanica e pietre verso il cielo a migliaia di metri di altezza. Quando questo materiale ha raggiunto la tropopausa (il confine tra la troposfera e la stratosfera), la parte superiore di questa nuvola si appiattì, spingendo Plinio a descriverlo a Tacito come un albero di pino. I venti prevalenti al momento soffiavano verso sud-est, causando la caduta di materiale vulcanico principalmente sulla città di Pompei e sull'area circostante. Dal momento che Ercolano si trovava ad ovest del Vesuvio, fu interessata solo lievemente dalla prima fase dell'eruzione. Mentre i tetti a Pompei crollavano sotto il peso del materiale vulcanico, solo pochi centimetri di cenere caddero su Ercolano, causando pochi danni, ma comunque spingendo molti abitanti a fuggire. Poiché gli scavi iniziale hanno portato alla luce solo un paio di scheletri, si è pensato a lungo che quasi tutti gli abitanti erano riusciti a fuggire. Fu solo nel 1982, quando gli scavi raggiunsero la zona della spiaggia, che questo punto di vista cambiò. Nella zona suburbana gli archeologi scoprirono alcune centinaia di scheletri ammassati insieme sulla spiaggia e in 12 case-barca di fronte al mare. Ulteriori scavi nei primi anni novanta confermarono che almeno 300 persone avevano trovato rifugio in quell’area, mentre la città era stata quasi completamente evacuata. Durante la notte, la colonna eruttiva che era salita nella stratosfera crollò giù sul Vesuvio sui suoi fianchi. La prima ondata piroclastica, formata da una miscela di gas e cenere calda, inondò la città di Ercolano ormai evacuata correndo a circa 160 km / h.Verso l’ una del mattino quest’onda incandescente raggiunse la spiaggia, dove rimasero uccisi quelli che lì avevano cercato riparo. Lo studio delle posture delle vittime e degli effetti sui loro scheletri indicano che l’arrivo della prima ondata causò la morte immediata di queste persone a causa di shock fulminante dovuto alla temperatura di circa 500 ° C.  Il calore intenso provocò l'esplosione dei crani,  fratture delle ossa lunghe e dei denti, e contrazione delle mani e dei piedi.

 

Vai alla pagina: Escursione di Ercolano di 2 ore con guida autorizzata.

English Version   

I NOSTRI TOURS:

Spaccanapoli a Natale
Pompei 2 h
 Ercolano 2 h
 Museo Archeologico 2 h

 Reggia di Caserta 1,45h

 Paestum 2 h

 Chiese di Napoli 2 h

 Costiera Amalfitana

 Capri

 Pompei/Ercolano

 Pompei/Vesuvio

 Campi Flegrei

 Ischia

 Napoli giro Città

 Sorrento giro Città

 Pompei/Positano/Capri

 Pompei/Ercolano/Oplontis

TOUR SPECIALI A POMPEI

 Pompei (con Villa dei Misteri) - 2,30 h
Pompei 3 h
 Pompei 4 h
 Pompei 6 h
 Pompei per disabili

CROCIERE


Vi offriamo escursioni con guida turistica locale dalle navi da crociera ormeggiate al porto di Napoli, Sorrento, Capri e Salerno per visitare Pompei, Capri, Napoli, la Costiera Amalfitana e le altre bellezze archeologiche e paesaggistiche della Campania. Organizziamo per Voi visite private che spesso risultano anche pi¨ economiche di quelle in vendita dalle stesse Compagnie Crocieristiche . Su tutte le escursioni ci serviamo di autisti professionisti e veicoli Mercedes (full optional con aria condizionata ).


ESCURSIONI SU MISURA


Richiedi un preventivo gratuito e su misura per programmare la tua visita guidata in una o più località in Campania. Riceverai una proposta studiata in base alle tue esigenze....

 

I NOSTRI LINKS

 www.tredy.com
 www.resortsinitaly.com
 www.romebytredy.com
 www.sorrento.cc

p.iva 04450101219 - E-mail: info@sorrento-italy.net

TREDY COMPANY -

site map - sitemap xml